falco416

Progetto: Tech Tree Aerei Italiani

per la sesta puntata di REGIA PROIBITA

 

l' A.U.T.45 bimotore da osservazione e attacco leggero. i motori erano due A.74 RC38 (con i quali raggiungeva i 482 km/h mentre con due A.76 RC40 superava di poco i 500 . Anche se l'aeroplano era praticamente pronto nel gennaio 1940 non se ne face niente . Aveva un raggio d'azione di quasi 2000 kg e trasportava 500 kg di bombe max. Armamento era di 2mitragliatrici in caccia e due per la difesa ..una sopra e una sotto a controllo remoto . 3 persone d'equipaggio.

 

 

2s0y2vq.jpg

2z5uqo3.jpg

  • Upvote 5
medal medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh effettivamente non aveva molto senso come aereo... o bombardavi bene o usavi un caccia pesante... questo non era "niente"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come sono belli sti prototipi, anche solo per design meritano assai..

 

Domandina in tema bombardieri. Come ben sappiamo il classico bombardiere medio italiano è difeso da una 12,7 per ogni settore, anche in quello laterale nelle versioni prodotte verso fine guerra (eccezioni ce ne sono ovviamente a parte il ben difeso 108 *che promette benissimo*..mi viene in mente la binata da 7,7 delle prime versioni del cicogna *che non promette altrettanto bene*).

Insomma si è parlato tanto dell'armamento della nostra caccia..Maaa.. Voi come vi difendete dalla caccia nemica? Quale nastro preferite sull'Sm 79? Con che risultati?

 

Questa domanda nasce da alcuni test che sto facendo con Sm79 del '36. Ho scelto lui per tre motivi: ha un br tutto sommato equo, incontra pochi aerei cannonati quindi resiste di più, incontra piloti poco esperti con aerei teoricamente poco corazzati e fragili come i biplani.(Leggi: Ti si piazzano a ore 6,belli fermi, in attesa della ''foto''),

Dopo aver sganciato le bombe, mi piazzo a livello degli alberi aspettando che l'aereo nemico di turno si faccia avanti e il risultato non è inimmaginabile:

 

-Il nastro Api ha una infima probabilità di incendiare (ma è ovvio considerando la difficoltà di beccare un serbatoio dall'angolazione del mitragliere)

-Il nastro Ap randomicamente shotta il pilota o spegne il motore

 

La cosa che mi sorprende è che secondo la tabellina di gioco i due proietti hanno la stessa penetrazione quindi in teoria non avrebbe senso scegliere l'ap..Ma con l'api non sono mai riuscito a a mettere KO un motore o un pilota avversario. Inoltre è davvero raro fare un critico e purtroppo mi capita troppo stesso di riempire di piombo i biplani senza che essi facciano una piega.

In generale preferisco quindi il nastro ap..Però da solo non faccio statistica quindi volevo sapere le vostre esperienze mistiche con le breda..

Edited by Handorik
medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come sono belli sti prototipi, anche solo per design meritano assai..

Domandina in tema bombardieri. Come ben sappiamo il classico bombardiere medio italiano è difeso da una 12,7 per ogni settore, anche in quello laterale nelle versioni prodotte verso fine guerra (eccezioni ce ne sono ovviamente a parte il ben difeso 108 *che promette benissimo*..mi viene in mente la binata da 7,7 delle prime versioni del cicogna *che non promette altrettanto bene*).
Insomma si è parlato tanto dell'armamento della nostra caccia..Maaa.. Voi come vi difendete dalla caccia nemica? Quale nastro preferite sull'Sm 79? Con che risultati?

Questa domanda nasce da alcuni test che sto facendo con Sm79 del '36. Ho scelto lui per tre motivi: ha un br tutto sommato equo, incontra pochi aerei cannonati quindi resiste di più, incontra piloti poco esperti con aerei teoricamente poco corazzati e fragili come i biplani.(Leggi: Ti si piazzano a ore 6,belli fermi, in attesa della ''foto''),
Dopo aver sganciato le bombe, mi piazzo a livello degli alberi aspettando che l'aereo nemico di turno si faccia avanti e il risultato non è inimmaginabile:

-Il nastro Api ha una infima probabilità di incendiare (ma è ovvio considerando la difficoltà di beccare un serbatoio dall'angolazione del mitragliere)
-Il nastro Ap randomicamente shotta il pilota o spegne il motore

La cosa che mi sorprende è che secondo la tabellina di gioco i due proietti hanno la stessa penetrazione quindi in teoria non avrebbe senso scegliere l'ap..Ma con l'api non sono mai riuscito a a mettere KO un motore o un pilota avversario. Inoltre è davvero raro fare un critico e purtroppo mi capita troppo stesso di riempire di piombo i biplani senza che essi facciano una piega.
In generale preferisco quindi il nastro ap..Però da solo non faccio statistica quindi volevo sapere le vostre esperienze mistiche con le breda..

uhm...ad essere sincero non ho usato gli sparviero dopo il cambiamento delle breda, e con tigrillo abbiamo fatto solo i test per le armi offensive (e i nastri delle torrette sono diversi). Vedrò di farci qualche partita (dopotutto ho scoperto che il mio pro-zio volava proprio con gli sparviero!) Edited by furiosinge
medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato gli sparviero 2-3 volte "dopo patch" ...E' sicuramente un volare meglio nel senso che adesso i caccia stanno un po' piu' attenti ad avvicinarsi ..le API hanno sempre fatto un buon lavoro mentre la 12.7 in fronte mi pare che adesso fa' piu' fatica a distruggere i bersagli a terra , ma dipende dai nastri.

medal medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come sono belli sti prototipi, anche solo per design meritano assai..

Domandina in tema bombardieri. Come ben sappiamo il classico bombardiere medio italiano è difeso da una 12,7 per ogni settore, anche in quello laterale nelle versioni prodotte verso fine guerra (eccezioni ce ne sono ovviamente a parte il ben difeso 108 *che promette benissimo*..mi viene in mente la binata da 7,7 delle prime versioni del cicogna *che non promette altrettanto bene*).
Insomma si è parlato tanto dell'armamento della nostra caccia..Maaa.. Voi come vi difendete dalla caccia nemica? Quale nastro preferite sull'Sm 79? Con che risultati?

Questa domanda nasce da alcuni test che sto facendo con Sm79 del '36. Ho scelto lui per tre motivi: ha un br tutto sommato equo, incontra pochi aerei cannonati quindi resiste di più, incontra piloti poco esperti con aerei teoricamente poco corazzati e fragili come i biplani.(Leggi: Ti si piazzano a ore 6,belli fermi, in attesa della ''foto''),
Dopo aver sganciato le bombe, mi piazzo a livello degli alberi aspettando che l'aereo nemico di turno si faccia avanti e il risultato non è inimmaginabile:

-Il nastro Api ha una infima probabilità di incendiare (ma è ovvio considerando la difficoltà di beccare un serbatoio dall'angolazione del mitragliere)
-Il nastro Ap randomicamente shotta il pilota o spegne il motore

La cosa che mi sorprende è che secondo la tabellina di gioco i due proietti hanno la stessa penetrazione quindi in teoria non avrebbe senso scegliere l'ap..Ma con l'api non sono mai riuscito a a mettere KO un motore o un pilota avversario. Inoltre è davvero raro fare un critico e purtroppo mi capita troppo stesso di riempire di piombo i biplani senza che essi facciano una piega.
In generale preferisco quindi il nastro ap..Però da solo non faccio statistica quindi volevo sapere le vostre esperienze mistiche con le breda..

Mi duole informarti che l'armamento standard dei nostri bombardieri consisteva in una 12,7 dorsale e 7,7 per tutti gli altri settori. Al massimo poteva esserci un'altra 12,7 ventrale...
Questo era lo standard per quasi tutti i Savoia Marchetti. La Caproni invece metteva spesso e volentieri solo 7,7mm, stessa cosa dicasi per i bombardieri Fiat. Gli idrovolanti CANT invece avevano al massimo una 12,7 dorsale, o una Scotti. Edited by Menarrosto
medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites
Utilizzando spesso lo sparviero mi sono reso conto, a malincuore, che le mitragliatrici laterali hanno un limitato brandeggio verso la parte posteriore del velivolo mentre verso la parte anteriore hanno un elevato angolo di tiro. Come mai? Era così anche nella realtà?
Allega una voto di una ricostruzione dell'angolo di tiro delle mitragliatrici laterali dello sparviero ( immagine creata da me)
Brandeggio mitragliatrici laterali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi duole informarti che l'armamento standard dei nostri bombardieri consisteva in una 12,7 dorsale e 7,7 per tutti gli altri settori. Al massimo poteva esserci un'altra 12,7 ventrale...
Questo era lo standard per quasi tutti i Savoia Marchetti. La Caproni invece metteva spesso e volentieri solo 7,7mm, stessa cosa dicasi per i bombardieri Fiat. Gli idrovolanti CANT invece avevano al massimo una 12,7 dorsale, o una Scotti.

Hai perfettamente ragione, mi sono espresso male: sembra che tutti i bombandieri hanno avuto le 7,7 laterali buffate sul fine della guerra.

In realtà avevo in mente solo esempi come: l'Sm79 ter (che però perde la 12,7 ventrale), l' SM 79 da esportazione, il CANT Z.1007 Ter (anche se non sono sicuro al 100%) e l'SM. 84.

Non che avere delle 12.7 laterali mi faccia sentire più al sicuro..anzi, le vedo più come deterrente che altro..

Edited by Handorik
medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato gli sparviero 2-3 volte "dopo patch" ...E' sicuramente un volare meglio nel senso che adesso i caccia stanno un po' piu' attenti ad avvicinarsi ..le API hanno sempre fatto un buon lavoro mentre la 12.7 in fronte mi pare che adesso fa' piu' fatica a distruggere i bersagli a terra , ma dipende dai nastri.

Boh, io sono più pilota di caccia e raramente abbatto qualcuno con le MG di un bombardiere, ma la difficoltà con i bersagli terrestri forse è causata dal fatto che hai una sola mitragliatrice.

E comunque i Late non hanno ancora le 20mm frontali e dorsali, che invece storicamente montavano.

medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utilizzando spesso lo sparviero mi sono reso conto, a malincuore, che le mitragliatrici laterali hanno un limitato brandeggio verso la parte posteriore del velivolo mentre verso la parte anteriore hanno un elevato angolo di tiro. Come mai? Era così anche nella realtà?
Allega una voto di una ricostruzione dell'angolo di tiro delle mitragliatrici laterali dello sparviero ( immagine creata da me)
Brandeggio mitragliatrici laterali.

 

Bisognerebbe andare a vedere i manuali e qualche schema ...i settori di tiro disegnati comunque sembrano abbastanza realistici . In generale i due mitraglieri laterali non erano "professionisti" (eccetto che su pochissimi bombardieri ) e il loro uso era soprattutto psicologico . Non a caso e' un tipo di piazzamento che e' andato a sparire.

medal medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe andare a vedere i manuali e qualche schema ...i settori di tiro disegnati comunque sembrano abbastanza realistici . In generale i due mitraglieri laterali non erano "professionisti" (eccetto che su pochissimi bombardieri ) e il loro uso era soprattutto psicologico . Non a caso e' un tipo di piazzamento che e' andato a sparire.

Parzialmente rimpiazzato con le torrette alari del P.108  8)s  :Ps

medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Settimana prossima tra gli ottavi e i quarti vediamo di chiedere a Romina Power

Qualcuno chiami il 118, Serra lavora per la Gaijin e non ha detto SoonTM!

medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serra non so se puoi rispondere a questa domanda ma sono nuovo del forum.
L' ITT quando esce?

Bel tentativo.
medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

per la 7a puntata di REGIA PROIBITA

 

Il caccia stratosferico di Stefanutti (probabilmente SAI 307)

 

Stefanutti (quello degli Aerfer ) nel settembre 1942 presento' il progetto di un caccia stratosferico per intercettare i bombardieri americani. Progetto totalmente originale aveva la cabina stagna, elica di grosse dimensioni, impianti di riscaldamento, guscio centrale della fusoliera blindato con acciaio 6mm, trasparenti di grosso spessore. Motore IF Zeta RC110 1200cv a vari ristabilimenti di potenza. Velocita' stimata in 660km/h , carico alare di soli 132 kg/mq , salita a 10000 in 13'48", tangenza 14300. Armamento vario ...da 4x20 a 4 da 12.7+2x20 .

Il tutto era probabilmente classificato SAI 307 . Benche le caratteristiche mi paiono assai ottimiste ( l'aereo era abbastanza pesante , 3820 kg e il motore non troppo prestante ) il progetto era interessante anche se ovviamente era troppo tardi per svilupparlo.

 

 

 

52axvk.jpg

29uvddu.jpg

  • Upvote 2
medal medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

per la 7a puntata di REGIA PROIBITA

 

Il caccia stratosferico di Stefanutti (probabilmente SAI 307)

 

Stefanutti (quello degli Aerfer ) nel settembre 1942 presento' il progetto di un caccia stratosferico per intercettare i bombardieri americani. Progetto totalmente originale aveva la cabina stagna, elica di grosse dimensioni, impianti di riscaldamento, guscio centrale della fusoliera blindato con acciaio 6mm, trasparenti di grosso spessore. Motore IF Zeta RC110 1200cv a vari ristabilimenti di potenza. Velocita' stimata in 660km/h , carico alare di soli 132 kg/mq , salita a 10000 in 13'48", tangenza 14300. Armamento vario ...da 4x20 a 4 da 12.7+2x20 .

Il tutto era probabilmente classificato SAI 307 . Benche le caratteristiche mi paiono assai ottimiste ( l'aereo era abbastanza pesante , 3820 kg e il motore non troppo prestante ) il progetto era interessante anche se ovviamente era troppo tardi per svilupparlo.

 

 

 

52axvk.jpg

29uvddu.jpg

Con un carico alare così scarso, immagino potesse fare virate a 90° praticamente a mezz'aria stile libellula

medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel progetto, come altri, peccato sia rimasto sulla carta.

Mi sapete dire le differenze tra Veltro e Orione?  L'Orione e' stato costruito?

 

   Serra E' vero che se vinciamo gli Europei come premio esce l'ITT il giorno dopo e possiamo uscire dall'Europa come gli inglesi e i clandestini tornano a casa loro?

Edited by *assiduosostegno
medal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel progetto, come altri, peccato sia rimasto sulla carta.

Mi sapete dire le differenze tra Veltro e Orione?  L'Orione e' stato costruito?

 

   Serra E' vero che se vinciamo gli Europei come premio esce l'ITT il giorno dopo e possiamo uscire dall'Europa come gli inglesi e i clandestini tornano a casa loro?

HB96cHa.jpg

medal medal medal medal medal medal

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.